CENTRALE

AP16

CENTRALE D'ALLARME RADIO SUPERVISIONATA BIFREQUENZA PER LE PICCOLE UTENZE

Caratteristiche tecniche
  • Tensione di funzionamento: 230 Vca ± 10% 50Hz
  • Corrente fornita dall’alimentatore: 0,8 A a 13,6 Vcc
  • Assorbimento: 120 mA (max)
  • Batteria allocabile: 12V – 2,4Ah
  • Ricevitore supereterodina, frequenza: 433,42 / 434,42 MHz
  • Relè di allarme: 3 contatti 3A
  • Batteria allocabile: 12V – 2Ah
  • Temperatura di funzionamento: da 0° a +40° C
  • Dimensioni: 285 x 200 x 60 mm
  • Involucro: lamiera d’acciaio verniciata
Per scaricare i manuali disponibili per questo prodotto, effettua il login o registrati.
Registrati

Centrale d’allarme radio dotata di un ricevitore a doppia frequenza di nuova progettazione per la massima sicurezza di comunicazione con i dispositivi satellite. Progettata per impianti di piccole dimensioni che non richiedono un’elevata complessità di gestione. Può operare in modalità supervisionata.

Dispone di: 2 zone via filo e 14 via radio, gestisce fino a 32 radiocomandi. Due settori per la gestione personalizzata dell’impianto. Programmazione molto semplice delle varie modalità operative e funzioni tramite menù e sottomenù guidati e intuitivi. Autoapprendimento dei sensori radio e radiocomandi. Impostazione per ogni zona radio della modalità di allarme: “percorso”, “and”, “campanello”, “24h”.

Memorizzazione degli eventi, visualizzazione rapida delle anomalie. Rilevamento e memorizzazione per ogni sensore dell’ampiezza del segnale radio. Rilevamento e segnalazione di banda radio oscurata per ogni frequenza. Vari livelli di ripristino dei dati di default. Inserimento totale o parziale da tastiera o radiocomando.

I sensori memorizzati possono essere liberamente associati ai due settori anche contemporaneamente. Gestisce segnali di antiaggressione o telesoccorso dal radiocomando. Possibilità di trasmissione remota degli stati dell’impianto tramite modulo trasmettitore opzionale. Uscite elettriche dei principali stati della centrale. La memoria registra fino a 256 eventi in ordine cronologico identificando: radiocomandi, sensori, stati, orario e modalità d’inserimento/disinserimento totale o parziale. La massima distanza di ricezione dei segnali radio è di 300 m circa in area libera, all’interno degli edifici le massime distanze dipendono dalla consistenza dei muri e dei solai nonché dalla configurazione ambientale.

Richiesta maggiori informazioni per AP16

Desiderate ricevere maggiori informazioni su questo prodotto? Compilate il form qui sotto ed il nostro staff vi risponderà nel più breve tempo possibile.

Nome e Cognome (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Richieste o domande

Iscrizione alla Newsletter Vimac Security. Accetto di essere iscritto e di ricevere la Newsletter Vimac Security e autorizzo il trattamento dei miei dati come definito nel documento qui visibile.